AUGURI A ME

2

Festeggio i 35, che cambia qualcosa? bah a me non pare…mi sento sempre un pò ventenne, un pò trentenne, un pò decenne. Insomma un collage delle età più incasinate che esistano…ottimo!

Certo belli i compleanni di allora quando si usciva a mezzanotte tutte preparate in tiro, col vestito comprato per l’occasione e scelto con cura, truccate alla perfezione (il che vuol dire un’ora almeno di specchio), i capelli sistematissimi e si andava a festeggiare con una marea di amici in quei locali incasinati dove per dirsi qualcosa ci si urlava nelle orecchie. Ah no i 35 non si festeggiano così, si festeggiano a casa, in famiglia, una torta qualche amico intimo con figli a seguito e alla fine ti ritrovi casa un macello, briciole di qualsiasi cosa ovunque e impronte di manine dappertutto…però quando trovi sul cuscino il bigliettino di auguri scritto dal papi ma (spero vivamente) condiviso dalla peste ti sembra il compleanno migliore del mondo. Ed il bello è che nel bigliettino c’è un elenco di cose che faccio (la lavo, la vesto, le cucino pappine, le cambio il pannolino puzzosissimo di cacca, le stiro i vesiti) che sembrano servizi e invece sono parte del suo e del mio mondo! AUGURI A ME che con questi 35 anni portati da figa pazzesca nonostante il trucco spesso fugace – altrimenti proprio assente- i capelli legati nella coda di cavallo più sconvolta che c’è – perchè rifatta mille volte causa peste che tira via l’elestico- e i vestiti scelti quasi a caso sono una mamma grata, allegra e FELICE!!!

Annunci