Ciocco- consolazione

Ieri giocavo con la peste che correva per il corridoio avanti e indietro, ad un certo punto si è letteralmente stampata lunga lunga sul pavimento e per quanto sia riuscita a mettere le manine avanti ha battuto con la boccuccia rompendosi il labbro. Ovviamente sangue ovunque e pianto da toglierle il fiato. Stavolta sono stata brava (perche già ci sono passata), niente panico, la prendo la rassicuro le sciacquo un pó la boccuccia e le do il ghiaccetto che lei prontamente mordicchia. Si sta quasi calmando e penso ora mi abbraccia così si tranquillizza e invece lei mi guarda e mi dice mamma ta (cioccolata). Il mio primo pensiero è stato: degna figlia di sua madre, ovviamente l’accontento e le do quello che vuole. Lei mangia soddisfatta. Bene penso, anche stavolta ce la siamo cavata, la guardo e les dico andiamo a giocare a fare la torre e lei mamma bu (bua) e mi indica la bocca e poi di nuovo ta…e ridaglie. Va bene altro pezzetto. E la scena si ripete fino a che non finisce la barretta e la peste si rassegna.

Ma che stamattina appena apre gli occhi mi dica mamma ta e io ma amore è presto prendiamo il latte e lei no ta bua mi sa tanto di scusa. Cioccolata dipendente! Uguale uguale a me. Evvaiiiiii 🙂

Annunci

2 thoughts on “Ciocco- consolazione

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...