…alle prese con i buoni propositi

image

Alle volte resto proprio perplessa. Dalle reazioni mie e da quelle altrui che proprio non mi aspetto. Io che credevo di poter essere una mamma paziente mi ritrovo ad avere scatti che mi lasciano di stucco. Ovvio che come vengono passano (altrettanto ovvio che la peste non se ne può fregare di meno) il che mi lascia doppiamente come una scema: la prima volta perché odio la me arrabbiata e la seconda perché comunque non ho ottenuto nulla. Che la pazienza sia la virtù dei forti è indubbio, che io sia paziente ah beh mi sono di gran lunga ricreduta…ora la prima domanda è: come procediamo?? (Plurale maiestatis). Se poi volessi pensare alle “stranezze” degli altri penso che non ne uscirei più quindi su quello sorvolo e cerco di concentrarmi per correggere le mie. Ecco il buon proposito per iniziare bene la settimana va….
Si accettano consigli e suggerimenti (anche per “gestire” la piccola peste:-8)

 

Scritto con WordPress per Android

Annunci

6 thoughts on “…alle prese con i buoni propositi

  1. Diciamo che diventare genitori ti fa capire che la pazienza è davvero un concetto relativo. Io l’ho ritrovata da un anno a questa parte forse perché mio figlio ormai va verso i cinque anni e capisce più cose. Prima avevo anch’io delle perdite di pazienza che non mi piacevano per nulla. Consigli? Difficile darne perché ognuno è diverso, nel mio caso è stato lo scorrere del tempo e un figlio accomodante e mediatore, nel tuo non saprei ma ti auguro di scoprirlo presto 🙂

    Un caro saluto e buona giornata 🙂

    Liked by 1 persona

    1. Grazie, ma la duenne sembra piuttosto testarda (direi come la mamma) quindi non mi resta che far scorrere il tempo e intanto esercitare l’arte della pazienza all’infinito 🙂 buona giornata a te!!

      Liked by 1 persona

  2. Carissima Gaia non sei la sola, ti faccio compagnia ☺️. Anch’io alle volte sbotto e cercare di mantenere la calma è all’ordine del giorno. Giovanni come la tua piccola è cocciuto come un mulo… Alle volte quando sento salire il “crimine” faccio un respiro profondo e cerco di distrarre entrambi dalla “marachella”. Odio anch’io la me arrabbiata, mi sta proprio antipatica 😉😘. Ps. Dicono sia la fase dei terrible two, ma io ne dubito dato che da quando ha imparato a camminare è diventato un diavoletto ☺️

    Mi piace

  3. Cara Erika sapere di condividere le stesse avventure fa bene :-), io in questa fase dei terribile two ci dovrei essere in pieno ma dubito che possa dipendere tutto dall’età. Temo che il caratterino ribelle della peste durerà ben più a lungo…in bocca al lupo con Giovanni e speriamo di cavarcela 😉

    Mi piace

  4. mi sembra di aver capito che le nostre piccole pesti abbiano tutte un bel caratterino e proprie idee da difendere!!!! che facciamo???? le prendiamo con calma, poi ci arrabbiamo, poi perdiamo la pazienza, poi ci ricalmiamo, poi ridiamo, poi… ricominciamo!

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...