…conclusioni postmatrimonio

Sono stata moooolto ottimista martedì quando ho scritto dei preparativi per il matrimonio dei nostri amici…mica avevo considerato che il maritozzo era leggermente lievitato (e non perché io sappia cucinare manicaretti eccelsi) ed il vestito che aveva intenzione di mettersi non gli andava, mica avevo considerato che la camicia bianca che aveva visto nell’armadio non era quella che doveva mettersi (e che quella giusta era nella pila di panni da stirare). Mica avevo considerato che doveva cambiare portafogli per prenderne uno piccolo che potesse stare nella tasca del vestito per poi perderlo appena preso dall’armadio e cercarlo per un tempo imprecisato che aumentava il ritardo (ndr il portafogli era finito sotto la borsa della peste che io avevo spostato…no comment!) No. Questo non era nei miei programmi. Quindi a 40 minuti dall’inizio della cerimonia accendo il ferro da stiro con tanto di caldaia ma nella fretta non mi accorgo che la valvola non è chiusa bene. Non avevo considerato neanche di saltare in aria (stavolta la considerazione era giusta… E menomale). Non avevo considerato di cambiare all’ultimo idea sul vestito e decidere di mettere abito lungo (confesso per nascondere lividure da gioco selvaggio con la peste sulle ginocchia), scomodo e stretto perché comprato qualche kilo fa quando ancora il fisico sfidava la forza di gravità. Per fortuna la preparazione della peste è andata secondo i programmi, in 5 minuti era pronta (certo dietro lauto compenso di caramelle) ma comunque noi in ritardo di 25 minuti sulla tabella di marcia. Ci mettiamo in macchina e becchiamo una macchina di una sposa….la nostra sposa (abitiamo di fronte) che si sta avviando in chiesa…il maritozzo che di solito è mooooscio ma mooooscio si trasforma, la station wagon sembra una smart e la strada un circuito tipo Indianapolis. Come arriviamo in chiesa non lo so, ma ci arriviamo in tempo per parcheggiare, salutare lo sposo (vestito color avorio che mica è cosa da poco) e beccarci pure il posto a sedere. Trafelati sentiamo tatattataaaa arriva la sposa e il rito inizia. Il nostro primo matrimonio in tre. Non siamo arrivati puntuali ma comunque prima della sposa. Evvai e soprattutto auguri agli sposiiiiii!

Annunci

15 thoughts on “…conclusioni postmatrimonio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...